venerdì 25 luglio 2014

WDW 2014

Che cos'è il WDW 2014?
Bhe spero che per scoprirlo non dobbiate arrivare, come me, a trentott'anni!!!
Ma partiamo dall'inizio.
L'anno scorso nacque la Tatina, e mentre io navigavo in internet alla ricerca di risposte sensate a tutti i miei mille dubbi di neomamma, il neopapà, comodamente seduto sul divano, navigava anche lui velocemente nella rete....ma alla ricerca di qualcos'altro!
Visionava senza sosta annunci, che nella maggior parte dei casi, riportavano la dicitura "VENDESI CAUSA ARRIVO BEBE'"....e alla fine andando contro le sensate leggi del buon padre di famiglia, acquistò una moto, con la promessa di usarla solo per qualche giretto nel fine settimana, senza togliere tempo alla famiglia, cosa che devo dire è stata rispettata.
Inutile dire che io fui contraria fin dall'inizio, che piantai il muso e mi incavolai, così come è inutile dire che non servì a nulla e che nel nostro garage ora c'è anche lei: la moto.
Anche se su quella moto io non sono ancora salita, ho dovuto un po' ricredermi, perché Marco ne fa un buon uso responsabile e perché non toglie spazio alla nostra famiglia.
Soprattutto mai avrei pensato che l'acquisto di una moto potesse comportare anche nuove esperienze per me e la Tatina che purtroppo non possiamo condividere la passione del papy al cento per cento, uno perché, per ovvi motivi di sicurezza, non ci è consentito salire in sella, secondo perché a me le due ruote fanno un tantino paura e cerco di starne distante. Alla Tatina invece le moto piacciono, e le riconosce subito appena le vede passare, le saluta con la manina e ne imita il rombo...brrrmmmm!!!
Comunque, ritornando a monte, vi svelo che cos'è il  WDW2014 
 
 
 
E' un week end interamente dedicato al marchio Ducati, un week end di pura "passione rossa", per dirla come un vero ducatista!
Giunto ormai all'ottava edizione, si tiene nel Misano World Circuit, in riviera romagnola, tre intensi giorni di esibizioni, di parate, eventi e giri in pista e fuori, con la possibilità di incontrare i famosi piloti del MotoGP, in questi tre giorni di festa da Rimini a Cattolica tutto è colorato di rosso Ducati!

Partiamo il venerdì mattina, le donne a bordo di una comoda auto, guidata da me, e i due uomini a cavallo delle loro rombanti moto. Come due prodi cavalieri ci guidano durante tutto il percorso, precedendoci e indicandoci la strada, premurosi e attenti a non esagerare con la velocità, in modo da consentirmi di non perderli di vista, pronti a fermarsi ad ogni nostra esigenza nel caso ce ne fosse stato bisogno.


 
Arriviamo a Misano Adriatico dopo mezzogiorno e con una gran fame.
Il nostro alloggio per questi tre giorni sarà al Villaggio Mithos, una via di mezzo tra un campeggio e un villaggio, niente di eclatante e di sofisticato, anzi le sistemazioni sono molto spartane e un tantino datate, necessitano secondo me di una buona sistemata generale. Soggiornarvi in due coppie, in due camere separate, con un solo bagno, una mini cucina e una bimba di un anno non è stato sempre facile e comodo, ma per questi pochi giorni siamo riusciti ad adattarci e a sopravvivere, anche perché in zona non avevamo trovato altro di disponibile. 



Il pomeriggio i maschietti lo dedicano alla visita del Misano World Circuit, mentre noi donzelle preferiamo dedicarci al relax in piscina e a un po' di tintarella.




Queste le foto gentilmente concesse dai ragazzi.







A fine giornata la Tatina stanca si è addormentata con al collo il pass per l'entrata al circuito del suo papy!




La sera ci siamo trasferiti tutti in auto a Riccione, i due motociclisti avrebbero voluto partecipare al corteo organizzato per il WDW, con partenza dal circuito e arrivo al bagno n. 134 di Riccione, attraverso il lungomare, ma la stanchezza ha avuto il sopravento, e quindi hanno lasciato a riposare le moto!
Vi dico soltanto che seduti comodamente al tavolino di un locale affacciato sulla piazza in cui era adibito lo stand della Scrambler Ducati, la nuova arrivata della casa motociclistica che verrà  prodotta e venduta a partire dal 2015, i due maschietti a mala pena sono riusciti a mangiare, perché era tutto un alzarsi in piedi, sedersi, rialzarsi nuovamente per ammirare e commentare a bocca spalancata ogni nuova moto arrivata. Noi donne invece come al solito ce ne siamo rimaste tranquillamente sedute davanti alla nostra maxi portata di insalata di mare e ad un fresco calice di vino, a goderci lo spettacolo...soprattutto quello dei nostri uomini, emozionati e febbricitanti come bambini!



Il sabato lo abbiamo dedicato tutto alla spiaggia!
Sole, mare e tanta sabbia....
Abbiamo scelto il bagno "Baia degli Angeli" a Misano,consigliataci dal gestore del villaggio in cui alloggiavamo, e devo dire che siamo rimasti molto soddisfatti.
Ampia, pulita, ben attrezzata e con gran fortuna siamo riusciti ad ottenere anche due ombrelloni nelle prime file vicino al mare.
Anche l'acqua del mare non era niente male, pulita, trasparente e piacevolmente fresca, forse il merito è degli scogli davanti alla spiaggia, che permettono alle onde di rimanere fuori e al littorale di modellarsi in tante piccole calette di sabbia dorata.
La Tatina si è divertita a giocare con la sabbia e insieme abbiamo fatto un sacco di stampini a forma di animaletti sotto l'ombrellone. Nel pomeriggio poi abbiamo messo anche i piedi in acqua per finire piano piano a fare il bagno tutti e tre assieme, lei ridente e gioiosa avvinghiata al suo papy, felice di sbattere i piedini e le mani sull'acqua.
Che gioia vederla e sentirla gridare per la felicità di questa nuova scoperta!
Queste sono le uniche due foto fatte dal lettino, poco prima di schiacciare un pisolino....




Domenica siamo ripartiti con calma, e abbiamo fatto tappa per pranzo a Milano Marittima per un ottima piadina in uno dei tanti chioschetti che si trovano lungo le vie del paese, dopo la piada un fresco caffè shakerato in un bar in spiaggia prima di ripartire per la volta di casa, sopra e dietro di noi nuvoloni scuri e minacciosi...soprattutto per i due centauri che ancora una volta precedendoci ci aprivano la strada per il ritorno.
 

2 commenti:

  1. Hey, come stai? Non aggiorni più?

    Ciao, Valentina

    RispondiElimina
  2. Good blog Post....thanks for sharing...
    Book online bus ticket from Redbus

    RispondiElimina