martedì 8 luglio 2014

PRIMO SPLASH!!!



I ritmi della domenica sono rallentati anche per la Tatina...fortunatamente!!
E quindi dopo un primo risveglio intorno alle sette e un abbondante biberon di latte, torniamo a dormire tutti nel lettone fino alle nove...che meraviglia!!!
Cosa che forse un tempo avrei fatto con difficoltà, ma ora il lettone con lei rannicchiata sulla mia spalla o sul petto del suo papà ha un sapore diverso e tanto dolce, e trovare la forza per staccarsi da così tanta beatitudine è quasi impossibile.
Poi alla fine ce la faccio e mentre loro dormono ancora un po' io preparo borse e borsoni, cambi e pannolini. Dovremo rimanere via solo mezza giornata ma il nostro equipaggiamento sembra quello di una vacanza di una settimana...cosa da far passar la voglia di partire ogni volta!
Visto che il caldo già dalle prime ore del mattino si fa sentire abbiamo deciso di rinfrescarci un po'!
Destinazione : PARCO HOTEL OASI a Garda.
Lo abbiamo scoperto ormai qualche anno fa grazie al passaparola di alcuni amici, e da allora è diventato negli anni la nostra oasi estiva in cui rifugiarsi quando si è alla ricerca di tranquillità e di un po' di frescura, lontani dall'afa della pianura padana.
Raggiungere il  Lago di Garda per noi è comodo, in meno di quaranta minuti ci siamo ed è un piacere poterselo godere in ogni momento dell'anno, soprattutto d'estate.
Il "Parco Hotel Oasi" è un hotel a tutti gli effetti, in cui i lettini e l'utilizzo della piscina esterna è consentito anche a chi non è cliente dell'hotel, pagando un'entrata di 7,00 euro. La piscina semi-olimpionica è circondata da una ricca vegetazione di ulivi e pini, un grande parco in cui è facile trovare l'ombra perfetta sotto cui schiacciare un pisolino. Un attrezzato bar prepara panini e primi piatti, docce e servizi sono a disposizione di tutti.
 




Complici il frinire delle cicale, il leggero venticello e le corse fatte sul prato, dopo  un leggero pranzetto la Tatina si è addormentata sotto l'ombra ristoratrice di un pino, e noi abbiamo potuto concederci un po' di meritato riposo e una rinfrescatina all'abbronzatura, giusto da togliere il pallore dell'inverno ormai passato.

 
 
 
Avevo acquistato qualche tempo fa su internet un bel salvagente super accessoriato per lei , con l'intento di poterla fare sguazzare allegramente in piscina. Immaginavo che l'incontro con l'acqua sarebbe stato pacifico e indolore, pensando a quanto le piace giocare con i suoi pupazzetti mentre facciamo il bagno a casa nella sua piccola vaschetta...mi sbagliavo ovviamente!
Il grosso salvagente giallo ha fatto la sua comparsa a bordo piscina ma poi è rimasto tutto il giorno parcheggiato sotto all'ombroso pino, dopo vari e vani tentativi alla fine abbiamo desistito, la Tatina non ne voleva sapere di infilarci dentro le sue cicciotte gambette...sarà per la prossima volta!
 
 
 
Ma può la figlia di una nuotatrice provetta non amare l'acqua?
Certo che no!
E così con piccole astuzie, bagnandole dapprima le manine, poi i piedini, infine la sua abbondante panciona siamo riusciti a farla avvicinare alla vasca, ci siamo sedute con calma sul bordo e abbiamo iniziato a sbattere le gambe dentro all'acqua assieme, lei seduta strettamente davanti a me. E quando il suo papà si è tuffato dentro e le ha allungato le braccia lei a sporto le sue manine e si è lasciata prendere e trascinare via con un gran sorriso stampato in viso e gli occhi luminosi, come un vero pesciolino!
Ecco il nostro primo splash a tre!!!
E così anche la Tatina ha avuto il suo battesimo dell'acqua!!
Per la gioia di mamma, soprattutto, che non vede l'ora di ripetere l'esperienza e di passare ore con lei in ammollo!
 
 
 
 
Se arrivate al mattino presto vi consiglio di concedervi un'abbondante colazione in riva al lago a Garda, il centro del paese è divino e curatissimo, le strette viuzze vi condurranno a scoprire i suoi caratteristici negozietti e il lungolago, che con le prime ore della giornata ha sempre il suo fascino.
La sera invece se decidete di rimanere in zona per una cena veloce e easy, magari con addosso ancora il costume bagnato, vi segnalo la Pizzeria Trattoria Bavaria, dove su grandi tavoloni di legno all'aperto potrete gustare ottime pizze cotte nel forno a legna, ma soprattutto succulenti piatti con polletti e stinchi serviti con contorni di patate fritte o verdure, il tutto rinfrescato da boccali ghiacciati di birra. L'ambiente è molto alla mano e rilassato, ideale per un fine giornata in totale relax.
 
 
 
 
 



 

4 commenti:

  1. Sono stata a Garda diversi anni fa e mi era piaciuta molto!
    Sembra che abbiate passato proprio un bel weekend e anche la piccola deve essersi divertita molto, che emozione dev'essere stata per te vederla in piscina :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. Si ci siamo proprio divertiti ed emozionati allo stesso tempo...questa bimba ci regala ogni giorno momenti fantastici!
    Saluti anche a te...

    RispondiElimina
  3. Mi hai fatto venir voglia di provarlo quel posto! Non siamo ancora stati al Lago di Garda con Gabi, eppure ci piace un sacco e non siamo nemmeno così lontani. Dobbiamo rimediare al più presto!
    Grazie per le dritte!
    Ah e cmq io spero che quest'anno al mare sia più facile per il piccolo, ma l'anno scorso è stata un'impresa anche solo farlo avvicinare all'acqua, nonostante a casa si divertisse un sacco nella piscinetta. Quindi bravissima alla tua Tatina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maka...si dai alla fine posso essere contenta del risultato ottenuto...vedremo come andrà anche per noi l'incontro al mare quest'estate, speriamo bene!
      Ehh sì, prendi in considerazione l'idea di una gitarella al Lago di Garda, ne vale veramente la pena!
      Ciao a presto!

      Elimina